Maldive, il paradiso in terra

Una leggenda maldiviana racconta che l'arcipelago delle Maldive è nato grazie ad un incantesimo fatto da una maga araba per poi donarle al suo sposo navigatore: un giardino di isole in cui l’amato si sarebbe rifugiato per riposare durante un lungo viaggio verso l’Oriente dal quale, alla fine, non fece mai più ritorno.

Reef maldiviano

Le Maldive sono la meraviglia, l’unicità e la magia racchiuse in un luogo o meglio, in 1192 isole o 26 atolli! Gli atolli non sono le singole isole, ma grandissimi anelli di formazione corallina di centinaia di chilometri.
Il loro nome deriva (anche se non ufficialmente riconosciuto) da Malodheep, che in sanscrito significa “regno delle mille isole”, o anche ghirlanda, come ricorda la forma di questo arcipelago formato da 1192 isole sparse per 800 chilometri a sud ovest dell’India, in pieno Oceano Indiano.

Questo paradiso non è stato sfiorato dal turismo fino al 1971, quando George Corbin, giramondo di professione, sbarcò da un cargo su un’isola mai sentita prima, Malé. Un anno dopo nasceva il primo resort ed oggi le strutture turistiche occupano più di cento isole, affittate per 99 anni a grandi gruppi alberghieri internazionali.

Reef maldiviano

Viaggiare in barca permette di visitare molte isole, tuffarsi in mare aperto e fare snorkelling in luoghi poco o per nulla frequentati. Inoltre venire circondati da delfini, squali, tartarughe e barracuda, si viene cullati dal moto ondoso e dalla musica del vento, è un’esperienza indimenticabile.

Rispetto alle isole-resort che regalano il tutto compreso in una cornice fenomenale, girare gli atolli in barca offre l’emozione di un territorio incontaminato o selvaggio. In realtà anche le isole disabitate, proprio perché abbandonate a loro stesse, vedono accumularsi sulla spiaggia sempre più rifiuti che nessuno si cura di raccogliere, mostrando l'estrema fragilità di questo paradiso attaccato dall'inquinamento dell'uomo e dal riscaldamento globale.

Dei 6 giorni passati alle Maldive in giro per gli Atolli di Malè Sud e Felidhoo forse il ricodo più bello e legato alla serata passata nell'isola di pescatori di Keyodhoo dove abbiamo potuto passeggiare per l'isola, giocare a pallavolo e partecipare ad un'esibizione di tamburi che ci ha fatto scoprire la fantastica accoglienza delle quasi 700 persone che vi abitano.

Share this post

Submit to DeliciousSubmit to DiggSubmit to FacebookSubmit to Google BookmarksSubmit to StumbleuponSubmit to TechnoratiSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

Add comment


Security code
Refresh

Comments  

 
0 #4 replica watches 2017-09-26 04:50
haha
Quote
 
 
0 #3 Nike Shoes 2017-06-20 10:13
Great Article it its really informative and innovative keep us posted with new updates. its was

really valuable. thanks a lot.air max 90 very

good.
Quote
 
 
0 #2 cialis 2016-12-08 12:33
Buy Generic or BRAND or Viagra Online For Full Customer Satisfaction.
Quote
 
 
0 #1 cialis 2016-10-07 12:14
Female side effects, get a prescription for cialis online .
Quote