Calabria, la natura selvaggia della Sila

La Calabria che non t'aspetti. Sessantadue sentieri tra montagne, laghi, natura. Il Parco Nazionale della Sila è stato istituito nel 2002 con il compito di vigilare sugli oltre 73mila ettari, è diviso in 3 aree: Sila Greca a nord, Sila Grande al centro e Sila piccola a sud. L’area viene storicamente ricordata come il “Gran Bosco d’Italia” ed ospita la maggiore concentrazione di lupi dell’intero prospetto appenninico.

La Sila Grande è il cuore dell'altopiano:  si spinge fino ai bacini del Savuto e del Trionto, oltre i quali inizia, verso sud, la Sila Piccola. A nord della Sila Grande si estende invece la Sila Greca, attraversata dalle fiumare che confluiscono nello Jonio.

Passeggiare lungo i laghi, dal Cecita al lago Ampollino, dal lago Arvo al lago Ariamacina, tra i colori autunnali è un meraviglioso ingresso nella nuova stagione. Famosa per le grandi nevicate, i lupi ed i pregiati funghi porcini, la Sila è infatti una zona che sta vivendo a fatica un periodo di rinascita: non più meta esclusivamente invernale, sta assumendo sempre più la connotazione di destinazione per tutti i mesi, sia per sfuggire alla calura estiva della costa che per godersi i panorami e la tranquillità nelle sue  principali località turistiche: Camigliatello Silano, Lorica, Trepidò.

Lago Arvo

La Perla della Sila, Lorica, è distesa sul lago Arvo (che da qualche tempo a questa parte è diventato navigabile). Cosi battezzata negli anni Settanta, Lorica conserva, tra i suoi boschi secolari, dei gioielli da scoprire: dal romitorio costruito nel Milleduecento dai frati dell'abbazia florense di Gioacchino da Fiore (si trova in localita' Ceci di Quaresima) alle torri con ponte levatoio che si trovano a Cavaliere, Mellaro, al passo di Carlomagno e a Grimoli (dove fu ucciso a tradimento l'omonimo brigante). 

Share this post

Submit to DeliciousSubmit to DiggSubmit to FacebookSubmit to Google BookmarksSubmit to StumbleuponSubmit to TechnoratiSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

Add comment


Security code
Refresh